Tag Archive | russia

Falso l’UFO che intercetta e colpisce il meteorite caduto in Russia

Angelo mi ha contattato per chiedermi qualche delucidazione su questo video presente su Youtube:

Il video sta facendo il giro del mondo e secondo l’autore, che l’ha realizzato, rappresenterebbe un UFO che colpisce il  meteorite che ha impattato sul suolo della Russia. In molti forum si sta discutendo cosa effettivamente potrebbe essere quella forma luminosa che sembra attraversare il meteorite stesso; su uno dei più famosi forum di ufologia si crede possa essere un riflesso di una lente di chi riprende la scena LINK di abovetopsecret.

Ho così analizzato il video da cui è tratta la scena:

Con mia enorme sorpresa non ho assolutamente trovato nulla, sia ingrandendo il filmato sia usando vari programmi non si evidenzia nessuna figura che si avvicini al meteorite….è vero invece che si vede una piccola parte staccarsi da esso, ma la cosa è più che normale e spiegabilissima scientificamente, infatti è compatibile con la caduta di un meteorite che è entrato nella nostra atmosfera. Ho postato i video degli ingrandimenti da me fatti per mostrarvi che effettivamente non si vede assolutamente nulla.

 


Purtroppo non è il primo caso che in una tragedia naturale qualche furbone mette stupidamente video fake di Ufo, basta pensare ad i video di falsi ufo che giravano in rete dopo il terremoto del 2011 in Giappone (Link di photobuster sull’argomento).
Detto ciò se siete interessati ad approfondire l’argomento del meteorite caduto in Russia vi potrebbe interessare questo LINK di Focus trovato da me in rete.

Annunci

La Russia comunica a Obama sugli alieni…altra bufala

E ci risiamo…..alcuni siti italiani parlano di nuovo di Medvedev, Russia e alieni anzi giusto perchè non era bello parlare solo della Russia ora si parla ancora degli Usa… ecco l’articolo

oba-1

Ho omesso apposta il nome del sito perchè in effetti non ha colpe infatti la sua fonte è questo altro sito,diciamo che questo è quello che citano: newsdoors.blogspot.com …. e fin qua nulla di strano…il problema è la fonte di questo sito americano…. whatdoesitmean  foto sotto(il titolo è quello evidenziato in verde)

oba-2

A parte il fatto che Obama non mi sembra gli sia simpatico….spero sia un sito burla…perchè sinceramente se uno credesse agli squadroni della morte di Obama o ad un suo cartello della droga con tutto il rispetto per i “complottisti” è fuori di testa….
Tornando a noi direi che, visto che questo sito è stato il primo a dare la notizia sugli alieni e non mi sembra per niente attendibile, siamo di nuovo davanti ad una bufala colossale….suggerirei prossimamente di cambiare persona e paese visto che Medvedev e la Russia mi sembrano un po’ troppo usati per le bufale sugli alieni e poi è bello variare un po’.

Le foto bufale sugli alieni più divertenti

Per l’ultimo post dell’anno ho deciso di regalarvi le tre bufale di alieni che ritengo più divertenti….si accettano comunque suggerimenti fino al 31 😀

3

252412754086255257_YsBihQf8_c

“Una figura misteriosa che assomiglia ad un uomo è stato visto in un parcheggio di Corniche a Doha (Qatar), almeno secondo un articolo pubblicato su un giornale locale in lingua araba (Al Watan)…la strana creatura godette di buona fame per tutto il 2009 finchè non venne mostrato che si trattava solo di un comune giocattolo!!!
LINK

2

rottingalien1

Una verdura avariata viene scambiata da una donna russa per un alieno e dopo due anni decide di farlo vedere al mondo….la cosa divertente è che The Sun gli dedica una pagina ovviamente prima della smentita.

LINK 

1

252412754085757207_fibTlY1c_c

Ed ecco il vincitore, la foto che fu definita da molte riviste come “Alieno: prima fotografia autentica del mondo”….Queste foto chiamate anche “Hong Kong Alien” o “l’alieno cinese” sono ritenute da molti siti ancora autentiche….peccato che siano invece foto fatte al museo di Roswell pubblicate da Penthouse nel 1996 (ecco la copertina…tagliata per ovvi motivi), è proprio vero, di Penthouse si guardano solo le figure!!!!!

penthouse sep96
LINK 

Spero che la classifica vi sia piaciuta…..prossimo post l’anno prossimo 😉

alien1 copia

Il ritorno della bufala di Medvedev e gli alieni

A volte rimango di stucco di fronte a certe cose. Molti infatti mostrano un video con una seconda intervista fatta al presidente Medvedev alla TV russa  REN in cirillico PEH che sembrerebbe confermare le sue precedenti dichiarazioni sugli alieni vedi video

Peccato che tutto ciò sia forviante. A parte il fatto che Medvedev non sembra dire Men in Black in russo ma potrei sbagliarmi, se fossi una giornalista non riderei in faccia al primo ministro russo che mi rilascia una dichiarazione così incredibile come avviene al minuto 0:58 con inoltre altre risate di sottofondo, l’unico motivo per cui potrei farlo è se avessi la certezza che stia scherzando….cosa che in effetti è; infatti il buon politico russo è famoso per la sua ironia. Non dimentichiamoci inoltre che più di un sito russo se la ridacchia alle nostre spalle visto le nostre incomprensioni, non sono solo dal punto di vista linguistico ma anche e soprattutto dal nostro punto di vista conoscitivo cioè l’incapacità di giudicare una situazione estrapolata dal suo contesto….comunque per capire meglio che Medvedev scherzava basta leggere questi due siti…attenzione sono in cirillico: 7days e inosmi.

Infine vorrei aggiungere che in molti articoli italiani, fortunatamente solo in quelli e non in quelli del resto del mondo, vi è una parte di testo che mi manda fuori di testa:

“Riportiamo l’intervista col testo esatto delle dichiarazioni di un “ex” presidente russo (quindi attendibili)”.

Ma stiamo scherzando????? Ma questa frase è un pugno in faccia a chi durante alcune presidenze russe (non voglio fare nomi) ha perso la libertà o peggio la vita, senza che se ne sapesse più nulla, solo perchè ha manifestato la propria idea. Purtroppo tutti i capi di stato mentono chi più chi meno è la politica! Inoltre, solitamente,  per primi i complottisti dichiarano che molti stati sanno più di quello che dicono e ora come per magia sono attendibili i loro capi di stato? VERGOGNA. Vi chiedo scusa dello sfogo ma finché si parla di alcuni argomenti va bene tutto, ma visto ciò che accade in Russia (pensate solo alla band Pussy Riot in galera perchè contraria al governo) io starei ben attento a ciò che scrivo.

La bufala di Medvedev sugli alieni tra noi

Su Corriere Tv e repubblica TV viene mostrato un video del primo ministro russo Medvdev che ammette l’esistenza degli alieni, anzi dichiara pure che sono fra noi, ma sarà vero?


Il video è vero ma l’affermazione purtroppo no, anzi è giusto aggiungere che il fuori onda è tutt’ora fonte di polemica in Russia tanto che su vari blog Twitter e a altri social network appaiono scritte come:”E’ triste quando l’ex presidente e attuale primo ministro del suo paese è semplicemente una persona patetica,” Ma perchè tutto ciò? Procediamo con ordine, nel video vediamo Medvedev in un fuori onda dopo un’intervista con le cinque televisioni russe più importanti, dal video sembrerebbe che il politico russo non si accorga di avere il microfono acceso e parli liberamente tanto da ammettere l’esistenza di Babbo Natale, accusare Putin di essere un ritardatario, salvo contraddirsi a fine intervista, ed infine parlare di alieni, vediamo come:

2012-12-07T194018Z_1_CBRE8B61IN900_RTROPTP_2_OUKOE-UK-RUSSIA-MEDVEDEV
uno dei giornalisti chiede al presidente se gli vengono consegnati documenti segreti sugli alieni quando si riceve la documentazione necessaria per attivare l’arsenale nucleare russo (illegame fra le due cose mi è ancora oscuro). Medvedev risponde scherzosamente: “Insieme con la valigetta dei codici nucleari, al presidente del paese è data la cartella speciale ‘top secret’. Questa cartella nella sua interezza contiene informazioni sugli alieni che hanno visitato il nostro pianeta” e aggiunge “Insieme a questo, c’è data una relazione del servizio assolutamente segreto speciale che esercita il controllo sugli alieni sul territorio del nostro paese … Per informazioni dettagliate su questo argomento si possono ottenere vedendo un famoso film intitolato” Men In Black ‘… Io non vi dirò quantidi loro sono tra noi perché potrebbe causare il panico “. Ricordo ancora che dicendo ciò si vede il politico russo ridere di gusto forse pensando alla bufala sugli alieni del 2010 che lo vedeva coinvolto LINK
Molti in questo fuori onda ci hanno visto un modo per farsi pubblicità alla persona, è giusto dire infatti che molti analisti politici danno Medvedev , come primo ministro, solo fino a marzo o aprile, poichè esistono conflitti di competenze tra i gruppi politici. Ma è anche vero che nessuna delle stazioni televisive che hanno intervistato il signor Medvedev hanno poi trasmesso i commenti fuori onda, dato che essi sono stati consegnati all’agenzia Reuters e postati su YouTube, da qui si sono scaturiti commenti satirici , che è improbabile possano aiutare Medvedev, la cui stella è diminuita da quando Putin ha preso il suo posto come presidente a maggio. Egli probilmente non ha quindi dichiarato queste cose per far si che si “parlasse” della sua persona o per essere al centro dell’attenzione come molti dicono, è pur vero che la domanda sugli alieni è ben strana se non ci fosse una risposta così preparata…., comunque io credo, magari sbagliando, che egli volesse solo scherzare come è solito fare (vedi video sotto) e le cose gli siano sfuggite di mano

Tratto in parte dal Telegraph

La bici del castello di Chateau Gaillard e il progetto Velikie Veliki

Sinceramente non avrei mai creduto di scrivere un post simile…ma ci sono tante cose che lasciano esterefatti che forse una più o una meno non fa differenza. Un amico mi ha segnalato un articolo davvero incredibile: Nel castello di Chateau-Gaillard durante uno scavo viene alla luce una bicicletta di 900 anni fa

Sinceramente la cosa mi ha lasciato allibito , infatti sapevo del progetto” Velikie Veliki ” iniziato nel 2006 LINK . Il lavoro continuato per tre anni, dall’ università di lettere di Mosca, era culminato nella scrittura dell’articolo ” scoperte sensazionali nella fortezza di Château-Gaillard “, pubblicato nel maggio 2009 su internet ( http://indrikov.com/richard.html , traduzione inglese: http://riowang.blogspot.com/2009/05/in-velox-libertas.html ). Dopo ciò si sarebbe creata una mostra, grazie all’aiuto dell’artista russo Boris Indrikov,per far di suscitare l’interesse degli studenti nella storia attraverso la presentazione di un falso storico, quale l’Ordine dei Cavalieri del Sole e della Luna, che fin dai secoli della Gesta Romanorum andati su due ruote di fronte dell’esercito, e furono sepolti con le loro moto amata sotto le mura di Château-Gaillard. Gli oggetti inventati dovevano incoraggiare i futuri ricercatori ad uno studio più attento ai dettagli dei veri reperti archeologici. Una mostra che serviva a “vaccinare” gli studenti dalla “pseudoscienza “.

Peccato che però negli ultimi due anni tra il mezzo milione di persone che hanno letto l’articolo vi sono stati alcuni lettori che, per un interpretazione sbagliata del testo, hanno creduto veramente in questa scoperta, esempio lampante il sito citato all’inizio del post, cosicchè questo falso storico ha fatto il giro del mondo, non come falso ma bensì come scoperta autentica, è ironico che un progetto nato per mettere in guardia dalle bufale storica si sia rivelato in realtà una bufala a sua volta creando in alcuni forum vere e proprie discussioni tra chi credeva nella veridicità della scoperta e chi no. Vi lascio comunque con la foto del finto manufatto che più mi piace di tutta la mostra.

I falsi corpi di alieni, una vergognosa bufala

Tutti i post che ho scritto finora erano scritti in modo ironico purtroppo però mi trovo, oggi, a dover scrivere di una bufala che, a mio modo di vedere, è altamente vergognosa.
Alcuni personaggi o pseudoscenziati senza ritegno cercano in molti casi di far passare per corpi di alieni i poveri resti di bambini o addirittura di feti, a loro difesa non è possibile parlare di errore poichè essi stessi sanno perfettamente l’origine di quel corpo. Seppure può sembrare impossibile che qualcuno speculi su dei poveri resti sappia che è la triste verità; ne sono un esempio i casi di Aleshenka, il nano alieno degli Urali e lo scheletro alieno del Brasile.
La storia di Aleshenka inizia quando da alcuni giornali russi viene battuta questa notizia: “Un corpo alieno è stato trovato in casa di una donna anziana nel villaggio di Kashtim su i monti Urali. Il corpo è stato recuperato dal servizio di sicurezza russo, nel 1996”. Dopo poco L’associazione georgiana ufologica (GUFOA) si è premurata di trasmettere una videocassetta con alcune immagini; vedi sotto.

Non tutti gli ufologi, fortunatamente, si sono buttati sulla notizia sbattendo “l’alieno” in prima pagina, infatti l’ufologo russo Mikhail Gershtein si è informato scoprendo che il ricercatore russo Vadim Chernobrov, per conto del governo, analizzò uno straccio con il sangue di questa ‘entità’ mentre l’Istituto di genetica generale di Mosca eseguiva un analisi del DNA. Il risultato fu che era un comune terrestre, purtroppo un feto di un aborto spontaneo, probabilmente femmina che presentava molte anomalie genetiche riconducibili all’incidente radioattivo di Kyshtym del 1957 , ma come sottolinea il medico Irina Ermolaeva, molti medici si erano già trovati davanti a simili anomalie genetiche e quindi pare strano che non siano state subito identificate.
Se, in questo caso, l’errore pare ancora possibile, sebbene ritengo che malafede e fretta siano andate a braccetto, per lo scheletro alieno brasiliano parlare di errore appare assai fuori luogo.
Questi poveri resti sono venuti alla luce nel 2004, in circostanze simili ad un romanzo giallo, Wellington Estevanovic , diceva di avere ereditato dal padre Wilson la missione di recuperare i pezzi di una collezione di famiglia ormai andata diffusa in tutto il paese in scatole sigillate. La scatola 7 della collezione conteneva appunti i resti di quello che Estevanovic definì un umanoide vicino ad una roccia proveniente da un meteorite ( vedi foto)

In realtà, 5 anni dopo venne a galla la verità. Lo scheletro era originario di un Museo di Antropologia a Bahia, in Brasile, ed era stato un campione umano di un raro caso di idrocefalo e di altre malformazioni. Alexandre Araújo curatore della mostra del museo nel 1995 si ricordava di questo corpo poichè iniziò a deteriorarsi, in quanto il processo di imbalsamazione non era così efficiente. In stato già di decomposizione, nel 1995, fu rimosso e fotografato, infine nel 1998, fu nascosto al pubblico perché pesantemente danneggiato.

La foto del paragone tra lo scheletro e il corpo presente al museo è mio parere molto forte perciò consiglio solo a chi se la sente di cliccare questo link

In alto, a sinistra, lo scheletro mostrato dai Estevanovic nel 2004 e a destra, le foto scattate da Alexandre Araújo nel 1995, del pezzo che faceva parte del Museo Antropologico . Non si può parlare di coincidenze,in quanto sono presenti tutte le anomalie anatomiche: due denti anteriori in un’appendice nella fessura palatina, l’assenza del naso, piedi curvi congeniti, cranio estremamente gonfio e come evidenziato nella immagine sopra in rosso, persino una macchia scura nel lato sinistro della testa, forse a causa di una non completa adesione delle fessure craniche, infine persino le aperture del cranio corrispondano perfettamente . Wellington Estevanovic contattato dalle autorità, negò con forza di aver sostenuto che lo scheletro era extraterrestre e accusò gli ufologi di aver sfruttato il caso, ma forse si era dimenticato di aver definito i resti umanoidi e di raccontare della presenza nella scatola insieme allo scheletro di rocce meteoritiche, del resto secondo la legge brasiliana chi sostiene che questi resti appartengano ad un essere alieno incorrere nel reato di diffamazione di cadavere.
Va aggiunto che un sacco di coincidenze non giocano a favore di Estevanovic, infatti il racconto fatto dopo la morte del padre non regge, neanche la possibilità di aver comprato questi resti pare possibile visto che sparirono misteriosamente dal museo proprio quando la sorella di Wellingthon, Veruska Estevanovic era studente di Scienze Biologiche presso l’Università Bahia proprio vicino al Museo di Medicina. Sinceramente per questi casi e per altri casi simili provo vergogna per chi non è capace neanche di rispettare dei poveri resti ma addirittura cerca di arricchirsi, dimostrando di essere meno umano di un alieno stesso.

Per saperne di più
forgetmori link1 link2