Archive | aprile 2014

L’Ufo della foresta di Rendlesham era una bufala

Dopo quasi due mesi … grazie a un po’ di ferie…. riesco finalmente a scrivere un mio post….scusate l’attesa 🙂

Ultimamente mi è capitato di parlare del fenomeno detto “Incidente della foresta di Rendlesham”, anche se penso che molti conosceranno di che cosa si tratta posto il link di wikipedia: Incidente della foresta di Rendlesham 
Con mia grande sorpresa l’enciclopedia online non fa nessun riferimento alla soluzione di questa enorme bufala….Infatti vi sono state dichiarazioni che non lasciano dubbi su quanto accaduto, lascia invece sbigottiti il fatto che molti ancora tacciono a riguardo di queste prove .


Pochi infatti sanno che nel 2003 (ben 11 anni fa), questo misterioso avvenimento si poteva dichiarare risolto grazie a niente poco di meno che la BBC, che in questo articolo LINK  rivela cosa effettivamente successe quella sera.
L’ex USAF Security Policemen, Kevin Conde, ha rivelato in esclusiva che le luci di quella sera erano il risultato di uno scherzo ai militari della base. Conde dice: “Guidai la mia “auto di pattuglia” fuori dalla vista delle guardie, ed accesi le luci di emergenza rosse e blu, usando anche delle torce bianche puntandole in aria attraverso la nebbia ….” Egli stesso ammette in un altro LINK di essere rimasto colpito dalla risonanza che ebbe il caso e se ne vide bene di confessare subito l’accaduto visto che in poco tempo vi indagarono anche i servizi segreti inglesi e americani (è bene ricordare che eravamo in piena guerra fredda)…e se la sua confessione è avvenuta ora lo dobbiamo al fatto che sia un ex poliziotto e ogni possibile reato sia decaduto.

ufogb-1

Molti di voi però potranno obbiettare dichiarando che non ci furono solo le luci ma anche ben altre prove, A Tal proposito ci viene in aiuto l’esperto ufologo e astronomo Ian Ridpath che ha dedicato anni allo studio dell’avvistamento di Rendlesham, apprendiamo che i segni di atterraggio non erano altro che vecchie tane di coniglio coperte con aghi di pino;le bruciature presunte gli alberi erano in realtà i tagli di ascia effettuati dai forestali per indicare gli alberi che dovevano essere abbattuti. Per vedere la sua analisi completare cliccare sul LINK 
Sicuramente ciò che da un colpo definitivo alla possibilità di un vero avvistamento ad Rendlesham è però la confessione del colonello Conrad che nega che qualcuno oltre ad Halt abbia notato queste luci (articolo del quotidano inglese “The Telegraph” riportato, a mio modo di vedere, in maniera ottima dal sito italiano http://www.ufoonline.it LINK) ed della scoperta della truffa ordita dall’ex militare Jim Penniston che diceva di aver toccato l’ufo nella foresta (di questo se ne è occuato sempre Ian Ridpath LINK  e gli attenti e preparati utenti del forum italiano Ufoonline.it LINK )

OLYMPUS DIGITAL CAMERA