La bufala della scomparsa del villaggio Eskimo del lago Anjikuni.

Giulio mi chiede delucidazioni sul mistero della scomparsa del villaggio Eskimo del lago Anjikuni, che ha trovato a questo [Link] 
Questo mistero è molto conosciuto all’estero meno in Italia sebbene l’argomento sia stato trattato in molti forum del “mistero” ma procediamo con ordine
Nel 1930, un giornalista di The Pas , vicino a Manitoba , ha riportato che un piccolo villaggio Inuit vicino al Lago Anjikuni o Angikuni fu trovato completamente abbandonato da tutti gli abitanti. Il villaggio accoglieva i cacciatori di pellicce che passavano di tanto in tanto. Ma nel 1930, quando Joe Labelle, famoso cacciatore di pellicce, arrivò nel villaggio, non trovò nessuno degli abitanti. Il racconto è arricchito anche da particolari sconcertanti come il ritrovamento di camicie incompiute che avevano ancora gli aghi o cibo appeso sopra il fuoco, ciò fa dedurre che gli abitanti del villaggio avevano lasciato il luogo improvvisamente, ma ancora più inquietante, era la scoperta di sette cani da slitta morti di fame e le tombe scavate e svuotate. Labelle riferì tutto questo alla Royal Canadian Mounted Police (Polizia canadese) , che condusse una ricerca per ritrovare le persone scomparse, ma nessuno è stato mai ritrovato.

Untitled

Tale storia apparì in Stranger than Scienza libro di Frank Edwards del 1959; altre versioni appaiono nel romanzo di fantascienza “Majestic” e nel romanzo horror “Phantoms” di Dean Koontz, per apparire infine in The World’s Greatest UFO Mysteries (dove fu presentato come un fatto appurato ), col tempo la versione fu ancora più dettagliata, mentre in seguito siti e libri, aggiungensero altri particolari come luci misteriose nel cielo, cimiteri vuoti, e più di un migliaio di persone scomparse. La prima versione della storia però si scoprì essere del 27 Novembre 1930, scritta dal giornalista Emmett E Kelleher, [ LINK ], essa però non fu mai detta come “storia reale”, lo divenne solo dopo la stesura del 1958 di Edwards, non a caso la RCMP la archiviò subito come un caso di leggenda metropolitana , sostenendo proprio che la vicenda aveva avuto origine nel libro di Frank Edwards; inoltre l’ RCMP sottolineò che nessuna affermazione di attività insolita nella zona fu dimostrata. [LINK]. Hai giorni nostri la storia è stata fu definitivamente smentita da Brian Dunning nel suo sito Skeptoid. [ LINK ]

Tag:, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: