Il 2013 mette la parola fine alla bufala dell’Ufo di McMinnville

Nel 1950 furono pubblicate per la prima volta in una rivista “Life” delle foto di un UFO e la notizia fece scalpore in tutti gli USA. Erano le 7:30 pm del 11 maggio, 1950  Evelyn Trent stava camminando verso la sua fattoria, a 9 miglia da McMinnville  in Oregon, dopo aver dato da mangiare ai conigli, notò in direzione nord-est un oggetto in lento movimento, metallico a forma di disco. Ella urlò al marito, che era all’interno della casa, di venir fuori a vedere anche lui l’oggetto. Il signor Paul Trent dopo un breve periodo di tempo tornò in casa per prendere una macchina fotografica e scattò due foto all’oggetto prima che sparisse (The UFO Book: Encyclopedia of the Extraterrestrial di J.Clark 1998, pg 372).

mcminnville02

Queste due foto, come già detto ebbero molta risonanza, creando sostanzialmente le “solite” due correnti di pensiero chi credeva nella loro autenticità e chi no, ne scaturì quindi un dibattito che arrivò fino ai giorni nostri. Proverò ora ha sintetizzare i passi più importanti che portarono alla conclusione del mistero.
Nel 1967 William Hartmann, un astronomo che lavorava come investigatore per il Comitato Condon , un progetto di ricerca sugli UFO, finanziato dal governo con sede presso l’ Università del Colorado a Boulder . “Questo è uno dei pochi rapporti UFO in cui tutti i fattori indagati, geometrico, psicologico e fisico, sembra essere coerente con l’affermazione che un oggetto volante straordinario, argenteo, metallico, a forma di disco, di decine di metri di diametro , ed evidentemente artificiale, ha volato in vista di due testimoni “.
Nel 1975 analizzando i negativi il Dr. Bruce Maccabeo , un fisico della Marina degli Stati Uniti ed un ufologo, ha concluso che non erano fasulli e che mostravano un “vero e proprio, oggetto fisico” nel cielo sopra la fattoria di Trent.
Nel 1980 due scettici UFO, Philip Klass e Robert Sheaffer , sostennero però che le foto erano contraffatte, e che l’intero evento era una bufala . La loro argomentazione principale era che le ombre sull garage nella parte sinistra delle foto dimostravano che le foto erano state scattate al mattino, piuttosto che in prima serata, come Trents aveva sostenuto, quindi tutta la loro storia era sospetta. Essi credevano che Trent aveva sospeso il finto “UFO” sui fili elettrici visibili nella parte superiore delle foto, e che l’oggetto avrebbe potuto essere uno specchietto retrovisore di un veicolo. LINK 1 e LINK2 

trent1small

Quando Sheaffer inviò i suoi studi sul caso a William Hartmann, egli ritirò la valutazione positiva sul caso del Comitato Condon. Tuttavia, il dottor Maccabeo confutò la teoria di Klass-Sheaffer sostenendo che le condizioni di nuvolosità nell’area di McMinnville la sera dell’avvistamento avrebbero potuto causare false ombre, ed un’attenta analisi del UFO mostrava che non era sospeso sui fili elettrici e che era ubicato ad una certa distanza sopra la fattoria dei Trent. LINK 

trntcf2_fig_06

Ma nel 2013, tre ricercatori del IPACO  hanno pubblicato un articolo intitolato “Back to McMinnville pictures” utilizzando il software appositi studiarono le foto dell’Ufo e le foto fatte per le analisi da François Louange, che in precedenza aveva fatto le analisi dell’immagine per la NASA , l’ Agenzia Spaziale Europea , e la GEIPAN (agenzia spaziale francese) ed hanno concluso che per la geometria delle fotografie l’oggetto fotografato era coerente con un piccolo modello a fondo cavo appeso a un filo, quindi il tutto è da ritenersi una bufala e mette la parola fine al famoso Ufo di McMinnville . Qui il pdf con le analisi ed i risultati completi PDF 

trent-1

Tag:, , , , , , , , ,

One response to “Il 2013 mette la parola fine alla bufala dell’Ufo di McMinnville”

  1. GP says :

    L’ha ribloggato su The Law of News.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: