L’incredibile bufala del cubo di Schondorf-Vocklabruck o cubo di Gurlt.

Nell’autunno del 1885, un operaio di nome Reidl, che lavorava in una fonderia a Schöndorf, vicino Vöcklabruck, ha estratto a Wolfsegg, in un deposito del terziario di carbone, un piccolo cubo di acciaio, in base alle descrizioni pubblicate, il cubo misurava 67 × 67 × 47 mm , pesava 785 g. A detta di Carl Sagan l’oggetto risultava “un cubo in acciaio perfettamente lavorato, forse di un antica civiltà ” purtroppo, aggiungeva, l’oggetto era sparito senza lasciare traccia nel 1910, dal Museo di Salisburgo. Secondo Peter Kolosimo, il cubo era sicuramente di origine artificiale ma l’originale si trovava nel Museo di Salisbury in Gran Bretagna.
Mai furono scritte più bufale ed errori grossolani, infatti il cubo di Schondorf-Vocklabruck o cubo di Gurlt, è quello mostrato nella foto sotto:

Sembra tutto fuorchè un cubo!!!!!!!!!…ma non è finito l’oggetto in questione NON è mai sparito poichè non si è mai trovato a Salisburgo, infatti, è al Museo Heimathaus a Vöcklabruck, in Austria, e complimentoni anche a Peter Kolosimo che confonde Salisbury con Salisburgo!!!!! Infine molti riportano che fu estratto rompendo un blocco di lignite, ma leggendo il resoconto originale si apprende che fu “solo” estratto dalla miniera o più probabilmente trovato all’interno di essa, nel 1967, inoltre, l’oggetto fu analizzato al Naturhistorisches Museum Vienna, con un fascio elettronico microanalisi, non furono trovate tracce ne di nichel, cromo o cobalto, suggerendo così l’impossibilità dell’ origine meteorica, mentre la mancanza di zolfo dimostrò che non si trattava di una pirite. A causa del suo basso contenuto di magnesio, il dottor Gero Kurat, del Naturhistorisches Museum, e il dottor Rudolf Grill, del Bundesanstalt Geologische, di Vienna capirono che l’oggetto era un comune pezzo di ghisa utilizzato come zavorra nelle macchine minerarie. Un’ulteriore indagine fatta da Hubert Mattlianer, nel 1973, concluse che l’oggetto era stato usato per la tecnica della cera persa (link) e poi buttato. Peccato che queste analisi e ulteriori ricerche non giunsero mai all’orecchio e alla penna di Kolosimo o Sagan!!!

Ulteriori link:
Badarchaeology
wikipedia

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: