Il petroglifo del dinosauro

Lucia mi ha mandato un email chiedendomi cosa ne penso di questo petroglifo trovato da P. Taylor che sostiene l’esistenza dei dinosauri e di altri animali preistorici anche dopo la comparsa dell’uomo e, a prova di ciò, mostra raffigurazioni di arte antica come questa.


Paul Taylor mostra un petroglifo dell’Arizona (che egli mette in luce con un contorno bianco), accanto ad un
dipinto denominato “Edmontosaurus” (un tipo di due zampe dinosauro adrosauro). Come rappresentato da Taylor, i due
profili hanno un aspetto praticamente identico. Per un lettore ignaro, questo potrebbe essere impressionante, e
portare a trarre la conclusione che l’artista deve aver visto un dinosauro vivo.

Tuttavia, il confronto di Taylor è fuorviante:
1. Il dipinto di Edmontosaurus che egli mostra non viene da un libro o da un articolo scientifico, ma la creato
lui stesso in modo che corrisponda il petroglifo, non a caso presenta una posa nemmeno vicina a quella che i
paleontologi moderni considerano ragionevole per questo dinosauro.Taylor mostra la testa e arti anteriori
posizionati in modo innaturale, e la coda con l’estremità rivolta verso l’alto. Al contrario, lo studio anatomico
di scheletri di adrosauro e le sue impronte indicano che la coda era a terra, camminava quadrupede o semi-bipede,
ma anche in quest’ultimo caso, avrebbe gli arti anteriori davanti al proprio petto,in una posizione più avanzata.

2. Il contorno evidenziato da Taylor fa apparire la coda molto puntato verso il fine, di come è nel petroglifo reale, e anche la testa sembra modellata dal contorno per lo stesso motivo cioè per assomigliare più ad un rettile.

3. Infine Taylor non rivela che vi sono molti petroglifi dei nativi americani simili a questo che rappresentano
aquile o altri uccelli, e non sembra considerare la possibilità che il petroglifo potrebbe rappresentare una
lucertola in piedi sulle zampe posteriori, visto la quantita di petroglifi presenti di questo animale.

 

Mi sembra evidente che evidenziati questi punti è evidente anche la bufala dello pseudoscienziato P. Taylor.

Advertisements

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: