Viaggiatori del tempo? No solo cattivo giornalismo

Questa notizia ha dell’incredibile, non tanto per il mistero,ma per come viene affrontata!
Procediamo con ordine: Studio aperto da questa notizia ponendola come un mistero sui viaggi nel tempo come dimostra il video seguente:

Ora, non ci vedrei nulla di strano se un ragazzo o chiunque altro rimanesse stupito dalle immagini viste però come tutti i curiosi ci porremmo delle domande: “come è possibile?” o “Si può viaggiare nel tempo?” , la conseguenza successiva sarebbe incominciare a cercare delle risposte che ovviamente troveremmo anche molto presto:

FOTO 1

quello che sembra un cellulare, vedi foto 1, infatti altro non è che un apparecchio per non udenti molto in voga all’epoca del filmato, infatti questo tipo di “Acousticon” inventato nel 1906 siccome piccolo era destinato a essere portato in giro da parte dall’utente, con il ricevitore collegato in una parte dell’abbigliamento, la batteria in una tasca o in borsa e il pezzo acustico portato in mano sopra l’ orecchio o attaccato alla stanghetta degli occhiali. Vedi foto 2.

FOTO 2

Ironia della sorte molti modelli furono inventati dalla Siemens che alla fine del secolo XX produsse anche cellulari. Infine la cosa che lascia più perplessi è che tutto ciò sia citato dalla giornalista ma solo come una delle tante teorie e niente di più, fortunatamente sebbene ritenga la teoria più accreditata quella del viaggiatore del tempo, aggiunge anche che è quella più fantasiosa.

La seconda prova citata dalla giornalista è la foto della riapertura del ponte di South Fork, dopo alluvione nel novembre 1940 o 1941.

FOTO 3

In essa vi è un uomo vestito in modo molto particolare, vedi foto 3, che però non è assolutamente un viaggiatore del tempo ne risulta vestito in modo improprio per il tempo visto che indossa vestiti tipici del periodo, vedi foto 4, poichè il tipo di felpa e di giacca sono del 1939, per curiosità aggiungo che capi con la zip furono di uso comune già nel 1937, gli occhiali sono del 1939 purtroppo la foto dell’attrice Barbara Stanwyck nel film “Double Indemnity” è del 1944, infine la macchina fotografica compatta risale a circa il 1935.

FOTO 4

Detto ciò l’unico mistero che rimane è come un telegiornale abbia il coraggio di dare una notizia senza essersi un minimo informato prima, almeno nel caso della foto,  o aver fatto un giro nella rete per capire ciò che si appresta a trasmettere!

Alcune affermazioni sono tratte da:
beckerexhibits
forgetomori

Advertisements

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: