Il progetto ISIS

Premessa doverosa, quelle che vi mostro di seguito sono delle informazioni trovate nei meandri della “Rete”.

Il CUT è molto prudente su queste informazioni e le prende doverosamente con le pinze. Le informazioni vengono mostrate solo per dovere di cronaca. Questa è la storia di una registrazione video, che fa parte di un presunto “Project ISIS” o ISIDE dell’ex KGB. La scoperta fu quella di una tomba in Egitto, nella piana delle piramidi di Giza, nel lontano 1945, che conteneva il corpo di un presunto extraterrestre (il visitatore Osiris). L’evidenza sarebbe stata mostrata in un documentario, andato in onda nel 1999, e che dimostrerrebe che questo corpo risalirebbe al 10.500 Avanti Cristo. L’età è stata stabilita, oltre che col C14, anche con l’allineamente delle stelle all’epoca. I russi hanno dovuto ricreare attraverso il computer l’esatta posizione delle stelle, durante la costruzione delle piramidi. Essi hanno mostrato questa animazione e hanno mostrato che l’allineamento delle stelle, con le tre piramidi di Giza risaliva proprio a quella data. Il video mostra il ritrovamente della mummia “aliena”, lunga circa due metri e la sua testa è stata ricostruita al computer. I russi hanno così scoperto che era identica a quella dei famigerati “Grigi”.


Il “Project ISIS” è un presunto progetto, inserito in un segreto dossier sovietico, le cui conclusioni porterebbero a credere che l’Egitto sia stato fondato dagli extraterrestri. Nella mitologia egiziana, il primo faraone fu Osiride, ucciso e poi resuscitato dalla morte dalla moglia, Isis. Da ciò si porterebbe a credere che non solo Osiride fu un personaggio reale ma che fu, effettivamente, un extraterrestre che avrebbe portato l’umanità alla civiltà. Dopo la sua morte fu mummificato e sepolto in una località segreta. Poi sarebbe stata scoperta e da lì nacque il “Project ISIS”. Quando i sovietici scoprirono e aprirono la tomba, molti di loro morirono per cause ignote. I pochi rimasti non solo avrebbero recuperato il corpo di un “extraterrestre” mummificato, ma avrebbero prelevato numerosi dispositivi tecnologici deposti a fianco al presunto “essere spaziale”. Questo avvenimento portò alcuni membri degli appartenenti al progetto a formare un gruppo simile a un culto, dedito ad adorare l’extraterrestre come Dio e di conseguenza il presunto “visitatore delle stelle” cercò di aiutarli a ripristinare il controllo del genere umano.

Un progetto di ricerca, condotto dal KGB, a metà degli anni che partono dal 1950 e finiscono al 1960, denominato “Progetto Isis” avrebbe avuto al suo interno, come responsabile, nientedimeno che Nikita Krusciov. Il cuore dei risultati di questo progetto sarebbe stato, come anticipato sopra, la scoperta di un sarcofago egizino, che conteneva la mummia di un umanoide alieno, arrivato in Egitto nel 10.500 avanti Cristo. Questa strana storia sulla grande piramide di Giza, si può leggere in una edizione del magazine egiziano “Rose El-Yussuf”. Secondo questo articolo, apparso nel 1988, l’egittologo francese Louis Caparat avrebbe scoperto una stanza segreta nella grande piramide di Cheope (il vero nome del faraone era Khufu). In questa grande sala, secondo l’articolo, sarebbe stata trovata una scatola, con all’interno un extraterrestre. A prima vista l’umanoide sembrava essere in uno “stato sospeso” o in uno stato di morte apparente. Caparat afferma anche di aver trovato un papiro, nel quale si affermerebbe una riunione avuta tra il faraone Khufu e l’extraterrestre, nel quale quest’ultimo afferma che un giorno o l’altro sarebbero ritornati sulla Terra gli extraterrestre della sua stessa specie. Inoltre l’umanoide spaziale avrebbe consigliato a Khufu di far costruire un monumento a forma di piramide, ivi incluso il sarcofago, utile in caso di trapasso dell’extraterrestre. Caparat avrebbe poi contattato un suo amico collega spagnolo, il biologo Francisco de Braga, di venire subito in Egitto e di prendere un campione di sangue, tessuto e cellule per analizzare il DNA del presunto extraterrestre. Una volta sceso al Cairo, de Braga fu arrestato dalle autorità egiziane e rimpatriato in Spagna con un aereo. Infine, sempre secondo l’articolo del giornale egiziano, il corpo del presunto extraterrestre sarebbe custodito in un laboratorio, sotto stretto controllo dell’Intelligence militare egiziana.

Nota Redazione CUT (Centro Ufologico Taranto), noi non ci esprimiamo sulla veridicità della notizia, visto che manca l’articolo del giornale egiziano del 1988, visto che sembra una trama di un telefilm di X-Files.

http://centroufologicotaranto.wordpress.com

Circa la storia presentata mercoledì scorso alla trasmissione Mistero di Italia1 e relativa alla fantomatica TOMBA DEL VISITATORE, il Project Isis, il KGB e Osiride l’alieno, posso affermare senza tema di smentita che si tratta di una storia non reale, una BUFALA in piena regola! Qualcuno mi ha chiesto il perchè non ne ho mai parlato nè sul blog ne sulle riviste. Proprio perchè si tratta di una storia COMPLETAMENTE INVENTATA. Non esiste una Tomba del Visitatore a Giza o nelle piramidi, i filmati erano una fiction, con chiara recitazione da parte degli attori, facenti parte di una produzione sensazionalistica straniera, basata su un libro fandonia. La storia presentata ha mischiato ricerche serie, come quelle di Bauval, con pure leggende metropolitane. Dunque spero così di aver chiarito le idee a chi era rimasto colpito da quanto presentato in TV.

Adriano Forgione

http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2009/08/29/avviso-importante.html

Tag:, , ,

6 responses to “Il progetto ISIS”

  1. Timoty says :

    gli egiziani riguardo a tombe piramidi e mummie sono dei paccottari ,,,spesso cercano di vendere finte mummie antiche ma non sono altro che cadaveri presi dal cimitero di povera gente e li spacciano x faraoni o parenti di faraoni e a volte alieni , riguardo a questi ultimi, sono turisti stranieri di solito inglesi o americani di alta statura morti in Egitto durante un viaggio

  2. Shrek74 says :

    Ciao, ho letto l’articolo con attenzione, al di là dell’argomento di per se inverosimile, non capisco da quali fonti hai attinto la certezza di liquidare filmati e libri sull’argomento come bufale. Potresti citare le fonti che ti hanno indotto tale certezza? Grazie.

  3. Massimiliano says :

    Ci sono delle cose che non riesce a spiegare neanche la scienza, con quale diritto pensate di farlo voi?
    E parlando della scienza, sappiate che se non riesce a spiegare una cosa, semplicemente non viene riconosciuta, ma non vuol dire che non esiste niente ed è tutto falso!

    • die2878 says :

      Con tutto il rispetto possibile, qui non si tratta di smentire una teoria, ma bensì in questo caso di mostrare una notizia falsa e tendenziosa che non fa altro che danneggiare i veri studiosi di ufologia e i seri ricercatori che con fatica cercano di portare alla ribalta le loro idee , non a caso la notizia è “presa” da uno dei più importanti centri ufologici italiani.
      Poi ovviamente si è liberi di credere in ciò che si vuole, mi preme sottolineare solo che questo blog è scritto da un’unica persona.
      Cordiali Saluti
      Diego

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: